filosofia tutto quello che dovreste sapere sul sito e che abbiamo tutta l'intenzione di dirviLa disidratazione dei fanghi è un problema complesso poichè influenzato da tantissime variabili quali le caratteristiche quali-quantitative dei fanghi,  le dimensioni del lavoro (volumi da trattare, importi a disposizione) oltre che alle caratteristiche della zona in cui realizzare il sito di trattamento (dimensioni, pendenza, etc.) e dal tempo disponibile per effettuare il trattamento.
 
Ognuno di tali parametri può influenzare il costo finale della soluzione e rende necessaria un'ottimizzazione della stessa al fine di trovare il miglior compromesso tra efficacia e costi.
 
Realizzare una stima di massima dei costi dell'intervento, senza avere le adeguate informazioni, risulta pertanto molto difficile oltre che potenzialmente fuorviante. Per tale motivo abbiamo messo a punto degli specifici moduli di richiesta dati (contenenti alcuni parametri obbligatori, altri invece facoltativi) scaricabili dalla pagina download (accessibile previa registrazione al Ns. portale), che vanno compilati (lo si può fare direttamente sul file elettronico senza stamparlo) e inviati (con aggiunta di eventuali foto ed ulteriori informazioni) al Ns. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
 
Solo successivamente al reperimento di tali dati (se saranno ritenuti sufficienti) potremo procedere a fare una prima stima di massima che costituisce il primo passo della realizzazione del lavoro che si svolgerà secondo la procedura descritta quì che descrive come lavoriamo.

Al fine di una corretta impostazione delle sperimentazioni in sito preliminari risulta opportuno avere la disponibilità di una serie di informazioni sui fanghi da trattare, in particolare i dati richiesti sono principalmente relativi a:
  • caratteristiche del fango da trattare;
  • dati sul trattamento.
Dalla disponibilità di questi dati e dai primi risultati dei test condotti in situ può essere avanzata una proposta dettagliata della tipologia di trattamento con indicazioni dettagliate sui tempi, dimensioni dei geofiltri tubolari, tipo e dosaggio del flocculante da utilizzare nonché una stima sul costo del trattamento.

La proposta, se ritenuta interessante dal possibile committente e dopo la firma di un pre contratto, può avere la conferma definitiva di tutto il ciclo proposto passando, nel caso di lavori medio grandi (volumi da trattare > 20.000÷50.000 m3), ad un test a scala reale con un geofiltro tubolare avente un volume di 50-100 m3.

Tutti gli oneri per la realizzazione dei test sono a carico della NTA srl che mantiene la proprietà scientifica dei risultati acquisiti; restano invece a carico del committente la fornitura di una zona in cui realizzare il test, di un’apposita presa del fango nelle normali concentrazioni che siano rappresentative del processo, la fornitura di energia elettrica ed acqua pulita, nonché la disponibilità di personale di supporto ai nostri tecnici.

Nel caso della prova a scala reale è necessaria inoltre la disponibilità dell’attrezzatura per la realizzazione della soluzione di flocculante (impianto polipreparatore) per almeno due giorni (durata presunta delle prove); tale tipo di attrezzatura è presente in genere in qualsiasi impianto, in ogni caso sarà comunque necessaria in seguito per la realizzazione del processo.
Go to top